DIY: il calendario del telegiornale-l’anno solare in 15 servizi

Ah, il logorio della vita moderna. Cambiano le stagioni, cambiano i governi, se avete un po’ di sfortuna, cambiano pure i nomi delle strade. Ma dove sono finite le care vecchie certezze? Dio è morto, Nietzsche è morto, ora come minimo mi verranno a dire che è morto pure Marx. Quando torniamo stanchi alle nostre dimore vorremmo solo sentirci dire che andrà tutto bene, e invece no, c’è la guerra, c’è la crisi, c’è la Juve che continua a vincere e nessuno che protesta… Per fortuna, ci sono anche dei sommi benefattori chiamati telegiornali, che riescono a farci riscoprire il fascino delle grandi certezze, ricordandoci sempre in che periodo dell’anno siamo. Perché sì, a volte ce ne dimentichiamo. Non credete sia giusto celebrarli finalmente insieme? Prendete un cartoncino, della colla a stick e le vostre forbici con la punta arrotondata, create un bel prospetto con la grafica che più vi piace e mostrate con orgoglio a tutti i vostri amici uno splendido ed esclusivo calendario del telegiornale!

1 gennaio: i buoni propositi.

Ogni anno, migliaia di italiani provano a smettere di fumare; ogni anno migliaia di italiani si iscrivono in palestra; ogni anno, migliaia di italiani si mettono a dieta, promettono di fare viaggi, sognano di imparare lingue, di risparmiare soldi, di fare carriera… però falliscono miseramente. Permettendo ai telegiornali di riproporre ogni dodici mesi lo stesso servizio; secondo la leggenda, si va avanti così da quando non c’erano ancora cantieri sulla Salerno-Reggio Calabria. Secondo la leggenda si andrà avanti così fin quando non ci sarà più un singolo cantiere sulla Salerno-Reggio Calabria.

A1-salerno-reggio-calabria

Gioia e gaudio! Il servizio sui buoni propositi è salvo!

Prima settimana di gennaio: arrivano i saldi.

I negozianti non vedono l’ora di spennarci come si deve. Siccome sono brutti e cattivi, riempiono i negozi di trappole, confidando nell’ingenuità del cliente. Per fortuna ci sono i servizi pieni di preziosissimi consigli anti truffa: senza di loro non ci sarebbe mai venuto in mente che un vestito potrebbe essere bucato/difettoso/della vecchia collezione. Senza di loro avremmo comprato obbedienti un’infinità cose rotte al 90 per cento di sconto.  Senza di loro non avremmo mai saputo che esiste un esperto di psicologia dei saldi e un criminologo che studia il comportamento dei commercianti e la loro trasformazione in mostri nelle prime settimane di luglio e gennaio. Cosa fanno nel resto dell’anno? Probabilmente riguardano piangendo l’intervista alla signora di Napoli col bomberino bianco e alla famiglia di Milano che ha appena speso 300 euro al centro commerciale, in attesa di rivedersi, come ogni anno, in ogni singola edizione per un’intera settimana.

Febbraio: fa freddo.

 Ma quanto fa freddo gente. Va beh, siamo in inverno. Però fa freddo. In montagna nevica. Nevica anche in alcune città. E fa freddo. Attenzione ai cagnolini e ai gattini che potrebbero morire congelati. Non lasciate i vecchietti fuori sulla sdraio o potrebbero morire congelati. Mettete il piumino e bevete cioccolata calda.

Drama

 Marzo è un mese ingrato. Se la domenica di Pasqua cade in aprile, i telegiornali cominciano a mandare lettere in cui chiedono a personaggi famosi sufficientemente vecchi di sparire fingendo di schiattare, così da poter usare i coccodrilli preparati mesi prima, e liberarsi dell’incombenza di parlare delle notizie vere. Che poi la gente è spaesata e non capisce.

Pasqua

Yeah, è arrivata la Pasqua! Mezza Italia si muove, le autostrade sono intasate, no, ma non è vero, si muove sempre meno gente, c’è la crisi, c’è lo spread, gomblotto!11!! Si mangia l’agnello, hanno confiscato mille quintali di colombe avariate in un magazzino dei cinesi. Ecco le immagini delle vie crucis di tutto il mondo. E ora intervista con Gennaro, il pasticcere che ci spiega come fare la pastiera di grano!

Code ai caselli perché ci sono i ponti

La ggente non può in vacanza perché non ha i soldi. Però ci va lo stesso a fare i week end fuori porta per il 25 aprile e il primo maggio. E si porta i panini da casa, così i commercianti locali non guadagnano e devono aspettare i giapponesi e i tedeschi che arrivano in estate. Bravi, bravi, bravi! Temino sul 25 aprile e la liberazione. Intervista con professor y, noto storico, esperto di costituzione (ma quello è il 2 giugno).

Notteeee prima degli esamiii, notte di poliziaa

Anime in pena che vagano davanti ai licei. Dizionari di greco aperti su pagine a caso (anche se quell’anno c’è latino). Banchi singoli in corridoio e in palestra. Venditti che raglia. Gente che non dorme. Lo psicologo che ricorda agli studenti di bere tanta acqua e riposarsi; e non vi stressate che non è l’esame della vita. Sentite a me: gli studenti davvero stressati per gli esami di maturità non vi crederanno MAI. MAI. Ed è giusto così. C’è un tempo per tutto nella vita. E quello per accorgersi che gli esami di maturità erano inutili arriva almeno un anno dopo. Con tanto affetto per voi che ancora non ci siete passati ♥

Saldi reloaded

Con un intervento magistrale, il servizio dei saldi invernali diventa il servizio dei saldi estivi. I cappotti si trasformano in shorts, la gente viene doppiata. Tipo così


Fa caldo

No, non so se ve ne siete accorti, ma fa caldo. Mangiate tanta frutta, bevete tanta acqua, evitate i fritti. I bambini e gli anziani non devono esporsi al sole nelle ore centrali della giornata. Uscite con la testa coperta. Mettete la crema solare. Mangiate il gelato, bevete tanta acqua.

Il gelato fa benissimo

Il servizio può andare in onda a inizio giugno, a luglio  a metà agosto, a seconda del momento in cui la lobby del gelato sborsa la grana in base alle esigenze di rete. Scopriamo così che il gelato fa tanto, ma tanto bene. I gusti alla frutta sono più leggeri, invece quelli alla crema vanno mangiati con moderazione. Però potete concedervi un gelato anche se siete a dieta. Il gelato, secondo il famoso nutrizionista z, sostituisce un pasto (altro che barrette pesoforma).

Continua a fare caldo

Bevete acqua, tanta acqua. Non state al sole nelle ore più calde della giornata. Fate come i turisti tedeschi a Roma, togliete sandali e calzini e immergete i piedi nelle fontane cittadine.

he102_INI02F10_11990-kZd-U43020421664887TBH-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

Saggi di vero giornalismo (un mirabile scatto del Corriere della Sera)

Anche quest’anno la gente è cattiva e abbandona i cani per strada. Non si fa. Intervista con un vip a caso.

Un vip un po’ sfigato, di quelli disposti a pagare per farsi intervistare, spara un paio di ovvietà di cui nessuno sentiva il bisogno. Si tratta di una tattica geniale, perché quando i bimbiminkia si incontrano sull’autobus possono fare una conversazione tipo “Ma vip X esiste ancora?” “Ma certo, l’ho visto ieri sera al tiggì nel servizio sui kagnoliny abbandonati”. E tutti i passeggeri dell’autobus sono al corrente della notizia, perché i bimbiminkia sull’autobus urlano sempre.

Ricomincia la scuola

Folle davanti a un cancello a caso. Maestre vestite in stile anni Cinquanta. Cartelle piene. Immagini di cartoleria. Lo psicologo ci spiega la sindrome dell’abbandono e come farla passare. Il medico racconta dei problemi che i libri creano alla schiena fragile dei bambini. Consigli su cosa portare per merenda a ricreazione. Ed è subito settembre.

L’influenza

C’è uno che starnutisce, istantanee di sciroppi e pastiglie, termometri, strane sale di attesa di dottori piene. State a letto, riguardatevi, fate fare il vaccino agli anziani e ai bambini. La vitamina c fa bene. Bevete tanta acqua.

Bonus track: in questo frangente si può riciclare un bel servizio a tema “fa freddo”.

Natale

Evviva è Natale! Tua suocera ti ha regalato un vaso orrendo? Scopri come rifilarlo ai tuoi amici con i consigli dei vip! Gli italiani fanno la spesa e magiano. Mangiano tutti a casa, perché non hanno i soldi. Traffico sulle autostrade. Anche quest’anno milioni di capitoni morti per finire sulle nostre tavole. Sequestrati mille quintali di panettoni contraffatti nei magazzini dei cinesi. Ora sentiamoci più buoni con le storie dei bambini che salvano i gattini.

Capodanno

Ucciso giovane molesto che chiedeva cosa fare a Capodanno. Si mangia ancora. Sequestrati mille chili di botti illegali nei magazzini dei cinesi. Viva le mutande rosse. Le lenticchie simboleggiano il danaro. Dove festeggeranno gli italiani? Natale con i tuoi Capodanno con chi vuoi?

E ora, i buoni propositi per il 2015!

NOTA BENE: il calendario del telegiornale può essere riciclato tutti gli anni. Che mirabile efficienza. Ora Angela levati che i diktat li devono scrivere i direttori dei tg. Vai con la class action!

Annunci

2 pensieri su “DIY: il calendario del telegiornale-l’anno solare in 15 servizi

  1. Pingback: Il balenottero di Loano e la perdita dell’innocenza (un post con dedica) | Inchiostro Simpatico

  2. Pingback: 2016 | Inchiostro Simpatico

Have your say =)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...