Lessico familiare

-Nonna, perché fai quella faccia?

-Sono triste

-Ma perché?

-Ho paura che morirai da sola

-Nonna, non ho nemmeno 24 anni

-Ma se a 25 non hai nessuno, potresti restare da sola  per sempre.

-Ah, bello, ancora un anno e poi scado. Mi devo muovere.

-Io vorrei tanto che ti trovassi un fidanzato

-Io pensavo volessi che mangiassi di più.

-Dai, a me puoi dirlo, non lo dico a mamma. La sera a volte non dormo perché penso che ho tre nipoti e sono tutte sole.

E niente, l’ho fatto. Mi sono lasciata intenerire. Volevo dirle che avevo una ragazza. Volevo dirle che stavo con un cinese. E invece ho ceduto, e ho raccontato della mia splendida storia d’amore con Jan, aspirante medico di Colonia, che parla tedesco (ma bene? Sì nonna, bene. Ma conosce la Merkel? No, nonna, solo di vista.) e che tutte le sere mangia Wurst, patate e crauti acidi.

Però è moro, e io le camicie non glielo stiro.

-Ma hai conosciuto la famiglia? Gli hai fatto vedere la coperta che ti ho fatto?

-No, nonna, in realtà non esiste. Però volevo che dormissi la sera. Ma puoi far finta che sia vero, no? Okay, lo prendo come un no. Però prova la valeriana, fa miracoli, eh!

Che cosa abbiamo imparato da questa storia? Che se vuoi essere sempre accontentato devi minacciare di poter avere un infarto da un momento al’altro.  Che se nella vita dovessi fallire, apro un’agenzia di escort con la faccia da bravi ragazzi, pagati per accompagnare donzelle durante i pranzi di famiglia a Natale e a Pasqua. Che poi le nonne cucinano anche bene, in genere. Basta sopravvivere ai discorsi su calcio, politica e ricordi del passato ed è fatta. Sarebbe un’occupazione part time tutto sommato bellissima. E potrei creare più posti di lavoro di qualunque governo italiano. Perché l’agenzia di sosia poi non la fai, che va a pranzo/cena a casa del giovane escort al posto suo?

Apriamo le selezioni, quindi: escort e scortate, se volete candidarvi per Natale 2014, inoltratemi i curriculum (e allegate foto, possibilmente con gattini).

P.S. Siete pregati di indicare la casella “Sono pronto a rinnegare il mio credo politico, calcistico, religioso e filosofico” solo qualora foste disposti a dire davvero frasi come “Alfano è un grande” “Tifo Juve da quando avevo 3 anni” “Adoro citofonare alla gente di sabato mattina per chiedere se hanno trovato la strada per la salvezza”. La direzione non sarà responsabile di eventuali spargimenti di sangue.

 

 

Annunci

5 pensieri su “Lessico familiare

  1. Giovane candidato con esperienza in sopportazione familiare sia con famiglie del nord che del sud si propone come interessato. Alta abilità nel cambio di titolo di studio, formazione ed origine familiare. Discreta capacità di imitazione dei dialetti trentino, altoatesini, veneti, toscani ed abruzzesi.

    Massimo due eventi consecutivi.

  2. Pingback: Memorie di una ragazza che voleva andare a un matrimonio | Inchiostro Simpatico

Have your say =)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...